Il giardino magico

Quando si pensa al giardino magico non so perché a me viene sempre in mente un luogo incantato pieno di luci e di incanti. Quando ero più piccola a casa dei miei nonni c’era un giardino molto grande, con una varietà incredibile di fiori e alberi da frutta, mia nonna però era riuscita a creare degli angoli che ricreavano il sottobosco con un tappeto di violette e felci che era veramente uno spettacolo. Le piante si sa, tendono ad espandersi in maniera esponenziale per cui per anni ho assistito ad una sorta di lotta intestina fra uno dei miei zii e il giardino per cercare di tenerlo ordinato (ha sempre vinto il giardino). La teoria di mio zio era che il giardino non era abbastanza “ordinato” quella di mia nonna era che la natura ha un “ordine” tutto suo, e niente! Non ne siamo mai usciti, ma era una cosa che mi faceva ridere da pazzi. Non posso propriamente dire di avere un pollice verde di quelli da fata, ma amo molto le piante e quando ero alle elementari avevo chiesto a mio nonno se potessi avere per mio uso personale un pezzettino di terra dove coltivare i fiori e le mie verdure preferite. Mi ha aiutata a preparare il terreno (ossia lui ha vangato e io ho guardato) e mi ha accompagnata al centro agricolo per prendere le sementi da piantare … mi piaceva tantissimo occuparmi del mio quadratino di terra, la cosa che ha sempre fatto ridere tutti era che il giardino era lo stesso, i semi pure, l’acqua e l’aria idem con patate: “E allora perché le mie verdure sono normali, mentre quella della pulce (ebbene sì mi sono beccata anche questo come nomignolo) sono grandi il doppio delle mie????” Mia nonna ci rideva come una matta e mio nonno cercava di carpire i miei segreti … mai saputo perché ma effettivamente le mie insalate erano giganti!

Al di la di quello che può essere in termini di utilità un orto ben attrezzato, i giardini sono spesso luoghi con una magia tutta loro, poco importa che siano curatissimi giardini all’Italiana o alla Francese o (solo in apparenza) selvatici giardini all’Inglese, un bel giardino ci da la possibilità di recuperare energia riconnettendoci  alla madre terra senza contare che poter usufruire di frutta e verdura coltivata con le nostre zampette sante ci permette di sapere cosa mangiamo. Certo tenere un giardino di vaste proporzioni è tutt’altro che semplice o romantico, un conto è avere due piante in casa, decisamente un altro è dover stare dietro a ettari di terra. Le piante, che a mio parere sono tutte magiche, richiedono moltissime cure e attenzioni, vanno potate, pulite, innaffiate e concimate, ma in compenso sanno regalare grandissime soddisfazioni a chi se ne prende cura e a chi ha la fortuna di poterne godere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...