Il momento del banchetto

Non so perché ma sembra che il momento del banchetto, sia spesso una cosa che si tende a sottovalutare quando si preparano le cerimonie e i rituali. Sarà perché io sono golosa e adoro mangiare quindi, quando preparo un rituale, dedico moltissima attenzione anche a quello che intendo mangiare (e bere) durante la cerimonia. La dedicazione è uno dei rituali più importanti della stregoneria per cui pensate a quello che vi piacerebbe avere sul vostro altare in modo da potervelo procurare (o preparare) per tempo. Per comodità evito sempre cibi che necessitino di essere mangiati appena pronti, vero che il tempo di esecuzione del rituale intero non vi farà mai arrivare a congelare il cibo, ma qualcosa di pratico e maneggevole potrebbe essere più comodo di un cosciotto arrosto o di un sufflè al cioccolato. Che sia dolce o salato non ha molta importanza, potete preparare dei muffin o delle tartine, un rotolo dolce o salato, una fetta della vostra torta preferita o un trancio di pizza. (in questo caso, quando allestite il vostro altare non dimenticate le posate!). Per quanto riguarda le bevande, idem con patate, se volete qualcosa di fresco la cerimonia non durerà abbastanza per farle riscaldare o per farle raffreddare eccessivamente il caso optiate per qualcosa di caldo. Tea, tisane, cioccolata calda, ma anche vino, birra, sidro caldo e speziato o un cocktail che vi piace in modo particolare. Potete sempre tenere il cibo in caldo (o in fresco) con un piccolo scalda vivande o con delle glacette. Lo stesso potete fare con le bevande procurandovi un contenitore per mantenere la temperatura (in questo caso vi servirà del ghiaccio) o un piccolo thermos.

Quando ho preso la mia dedicazione mi sono preparata un piattino con dei cannoncini salati e una bottiglietta di prosecco. Questo è il momento della comunione, ingerire dei carboidrati in questa fase della cerimonia, serve non solo a reintegrare le energie spese ma anche a dare il passo alla vostra mente che siete quasi arrivati in fondo, quindi vi state preparando ad uscire da quella sorta di trance tipica degli stati meditativi in cui si è molto rilassati anche se presenti. I carboidrati ci riportano nel presente e ci aiutano a ripristinare il radicamento necessario. Quando avrete finito la cerimonia nella sua interezza, pulizie comprese, niente vi vieta di uscire a festeggiare o di godervi una bella cena in compagnia.

Ricordatevi di purificare e benedire sia il cibo che le bevande con le vostre parole o adattando le seguenti al vostro scopo:

Dal sole alla terra, dalla terra alle radici, dalle radici al cibo, che tu sia purificato e benedetto nel sacro nome del Signore e della Signora.”

Non dimenticate di lasciare una piccola parte di cibo (e di bevande) da offrire alla natura come gesto di ringraziamento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...