Cerchi magici con effetti “speciali”

Fare un cerchio magico di base non è difficilissimo, in sostanza basta pensare ad una gigantesca bolla di sapone di energia intorno a noi e il gioco è più o meno fatto. Ma, e qui il ma è quasi doveroso, ci sono altri modi interessanti per creare un cerchio magico con un pizzico di fantasia e un certo ingegno, sfruttando l’ausilio di qualche elemento, come il fuoco, la sabbia, il vapore (o meglio il fumo) e avere una buona capacità di visualizzazione. Non sto assolutamente dicendo che creare un cerchio di fuoco sia una passeggiata, ma visto che questo mese ci concentriamo esclusivamente o quasi sulla dedicazione personale, non vedo ragione di non darvi qualche spunto differente per la progettazione del vostro rituale soprattutto se avete a disposizione abbastanza tempo per fare le prove del caso.

Le parole da utilizzare sono fondamentalmente le stesse che vi ho scritto nell’articolo dell’altra sera, anche se volendo le potete modificare per adattarle all’elemento che desiderate utilizzare.

Per creare un cerchio di fuoco (preferibilmente all’aperto e lontani da materiale infiammabile) vi servirà una piccola torcia (non elettrica nel caso vi sorgesse il dubbio) con la quale percorrerete il perimetro del cerchio magico; in senso orario per aprirlo, in senso antiorario per chiuderlo.

Per creare un cerchio di sabbia, vi servirà un contenitore contenente della sabbia, naturale o colorata, che utilizzerete per la creazione, in questo caso fisica del vostro cerchio magico anche se dopo che ne avrete riassorbito l’energia al momento della sua chiusura vi toccherà un piccolo lavoro di ramazza per raccogliere la sabbia (che potrete conservare o disperdere in natura) e pulire.

Un cerchio che mi piace molto è il cerchio di bruma o di vapore, vi servirà una bottiglia preferibilmente di vetro con il tappo, tipo quelle del succo di frutta, che verrà riempita con il fumo proveniente da un bastoncino di incenso acceso. Riempire la bottiglia di per sé non è facilissimo, io ho dovuto fare qualche tentativo per capire come fare; e anche se una volta creato il cerchio svuotando la bottiglia, sempre camminando in cerchio, il fumo si disperde l’effetto iniziale è molto bello. Naturalmente anche in questo caso la maggior parte del lavoro, sarà di concentrazione mentale, dato che ovviamente una volta disperso il fumo non potrete “riassorbirlo” nella bottiglia, nonostante questo non dimenticatevi di assorbire l’energia utilizzata per creare il cerchio.

Per finire, il mio cerchio preferito, spesso chiamato anche “cerchio di stelle” anche se richiede una notevole concentrazione mentale. Il principio quello di creare una bolla di energia nel palmo della mano non portante e di “lanciarlo” sopra la vostra testa in modo che ricadendo crei il cerchio intorno a voi. Per chiuderlo dovrete immaginare di riassorbire l’energia del cerchio nella vostra mano.

Quelli di cui vi ho parlato questa sera non sono cerchi di facile esecuzione, non tanto per i materiali ma per la concentrazione che richiedono; ma se volete fare un tentativo per un cerchio davvero pirotecnico, direi che potete cimentarvi con queste idee e usarle come trampolino di lancio per crearne di altre.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...