La cerimonia di purificazione

Se avete avuto modo di leggere qualche libro che tratta di magia probabilmente vi sarà capitato di leggere che NON si entra in un cerchio magico senza un adeguata preparazione; in sostanza significa che prima di eseguire (o partecipare) ad un rituale comprensivo di cerchio magico ci si “prepara” con una meditazione o ancora meglio con un bagno o una doccia di purificazione. Dato che stiamo progettando il rituale di dedicazione personale mi sembra quanto meno doveroso spendere due parole sulla cerimonia di purificazione. Se avete deciso di fare il vostro rituale a casa potete tranquillamente fare le due cerimonie una di seguito all’altra, volendo anche in momenti diversi della giornata. Se invece avete deciso di eseguire la dedicazione fuori casa organizzatevi in modo da riuscire a fare le cose con la giusta calma. Dato che in ogni caso è la preparazione per un momento di festa e celebrazione potete serenamente organizzarvi nei giorni precedenti per una seduta dalla vostra estetista, parrucchiera ecc. se invece volete fare a casa tranquille direi che va benissimo in ogni caso.

Quello che vi serve per la vostra cerimonia di purificazione sono a parte una vasca da bagno o una doccia: il vostro bagnoschiuma preferito e una crema per il corpo, delle candeline colorate (o bianche se non ne trovate che vi piacciono) un incenso che vi piace o un olio essenziale con il suo diffusore, un lettore CD con della musica rilassante, pace e tranquillità. A parte il bagnoschiuma e la crema per il corpo (sostituibile con un olio profumato) tutto il resto è facoltativo, serve solo a creare la giusta disposizione d’animo (e mentale) alla vostra preparazione. Se gradite invitare lo spirito anche mentre fate il vostro rito di purificazione accendete una candela bianca e una volta immerse nell’acqua fatevi una bella chiacchierata con lo spirito, il vostro angelo custode o il vostro archetipo guardiano. Se vivete con altre persone che non capiscono quello che state facendo, trovate il modo di organizzarvi per essere tranquille, non è il caso di dovere correre dietro a bambini scalmanati o schizzare fuori dalla vasca per spegnere (o accendere) il forno. Durante il bagno sentite tutte le tensioni, fisiche, mentali ed emotive che si allontanano da voi, lasciandovi libere e leggere. Prendetevi il tempo che vi serve, non è una cerimonia da fare in trenta secondi, se non avete mai tempo organizzatevi in modo da ritagliarvelo, farà bene anche al vostro umore prendervi del tempo per voi stesse una volta tanto, state celebrando la vostra connessione con l’energia dell’universo, per cui godetevela fino in fondo.  Una volta usciti dalla vasca, o dalla doccia, è il momento di passare alla preparazione vera e propria. Per questa operazione vi servirà la crema per il corpo o un olio da massaggio; se vi piacciono gli oli essenziali, potete usare il vostro preferito, ma ricordatevi di non usarlo mai puro sulla pelle ma di diluirlo per bene per non avere reazioni allergiche, gli oli essenziali possono essere pericolosi dato che alcuni sono molto forti. Partendo dai piedi tracciate un piccolo segno, può essere una luna, un piccola stella, una X o se lo avete il vostro simbolo personale e dite una piccola frase di benedizione che potrebbe essere simile a questa “Benedico i miei piedi, che ogni giorno percorrono la strada dei nascosti” proseguite salendo, passando per il quarto chakra (il vostro cuore) che: “batte all’unisono con il tamburo dell’universo”, con le labbra “che possano sempre dire il vero, con le vostre orecchie “che possano sempre sentire la voce dello spirito”, con gli occhi “che riescano sempre a vedere la grazia” con la vostra fronte (il sesto chakra)” che possa la mia mente essere sempre connessa con la mia interezza”. Questi sono solo suggerimenti, adeguate le vostre parole ai sentimenti o alle sensazioni che provate, è una cerimonia molto intensa dal punto di vista emotivo dato che una volta tanto diamo attenzione in maniera consapevole al veicolo fisico del nostro spirito, il nostro corpo. Non è il momento di fare critica sui nostri presunti difetti, ma il momento adatto per volerci bene per quelle che siamo e onorarci per questa ragione.

Adesso che siamo pronte, direi come delle novelle Afroditi, appena uscite dalle acque, è il momento di prepararci; se vi siete organizzate per bene avrete già tutto pronto, gli abiti che avete deciso di indossare, i vostri gioielli, il trucco ecc. ecc.

Una cosa che adoro di questa cerimonia è che quando mi sento un pochino giù, dedicazione o non dedicazione mi prendo un paio d’ore e la rifaccio. Prendo tutti i miei ammennicoli e mi chiudo nella stanza da bagno; allo scopo ho una vera e propria collezione di coordinati da bagno, doccia schiuma, creme per il corpo, maschere per il viso e via dicendo; è sempre un bel modo per riconnettermi velocemente con lo spirito e di gratificarmi con una coccola per il corpo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...