Un simbolo per celebrare

Quando per la prima volta mi sono imbattuta in un rituale di dedicazione completo ho trovato fra i materiali anche un gioiello da presentare ai rappresentanti dei quattro elementi e agli archetipi divini, in modo che potesse fungere da canalizzatore per le benedizioni richieste (o elargite) e che ricordasse sempre il nostro legame con il mondo degli spiriti. All’inizio sono rimasta un pochino perplessa! Ovviamente amo i gioielli, in fondo sono una ragazza, per cui vado in brodo di giuggiole davanti a tutto quello che espone orecchini, collanine e compagnia bella, il problema per me era solo cercare di capire cosa fosse meglio scegliere. Le collane mi piacciono molto, infatti ne ho un sacco, ma non le utilizzo così spesso come sarebbe necessario, dato che bisognerebbe scegliere un monile da indossare sempre, ogni giorno, in modo da rinsaldare costantemente il nostro legame energetico e la nostra scelta spirituale. I bracciali mi piacciono meno, li metto ogni tanto per cui li ho scartati a priori. Gli orecchini sono stati un vero dilemma perché li adoro, ne ho un centinaio almeno … e ovviamente non potevo dedicare tutta la mia collezione per la cerimonia, ameno ché non scegliere un solo orecchino, da mettere al secondo buco dell’orecchio destro e farla finita così. Inaspettatamente mentre ancora mi dibattevo nella scelta è arrivata in mio soccorso la mia tata. Un pomeriggio che ero andata a trovarla mi chiede di aiutarla a risolvere un piccolo rompicapo, da anni possedeva un’antica fede turca in argento, un bellissimo pezzo di gioielleria, formato da quattro anelli che si incastrano perfettamente fra di loro (a patto di capire come diavolo incastrarli). Il suo si era “smontato” da tantissimo tempo e lei non aveva né il tempo né la voglia di sistemarlo per cui me lo ha mollato (come dire la classica patata bollente) dicendomi che se ero in grado di rimetterlo insieme e di dargli un senso ero degna di averlo in eredità come suo regalo per me. Ci ho messo una settimana per capire come girare i vari anelli in modo che si incastrassero a dovere, di conseguenza ho scelto lui come simbolo del mio legame, per ricordarmi ogni giorno che essere una strega non è sempre un lavoro facile ed intuitivo, talvolta richiede di procedere per tentativi ed errori, ma da ormai 11 anni lui è il testimone, discreto e silenzioso di una scelta fatta allora e che rinnovo ogni mattina.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...