Preparare gli incensi in casa

Preparare gli incensi in casa non è molto difficile se non puntate a preparare quelli che si trovano in commercio fatti a bastoncino che richedono una tecnica non proprio facile ed immediata da apprendere e molti più materiali. Io preparo i mei da anni, per tantissime occasioni, da quelli per i rituali degli esbat a quelli per purificare l’ambiente a quelli per il lavoro, l’amore e la salute (non in sostituzione di una visita dal medico, ma solo per purificare l’aria da bacilli e germi vari). Quello che vi occorre principalmente è un mortaio o un macinino elettrico per potere macinare e sminuzzare i vari ingredienti; una scorta di resine come incenso, mirra, ambra, coppale e olibano; l’incenso e la mirra sono abbastanza facili da reperire, spesso le erboristerie ben rifornite li tengono e non costano eccessivamente; gli altri potete tentare di trovarli in qualche negozio che vende articoli esoterici oppure on line, non hanno costi modici per cui se il prezzo vi sembra troppo basso può essere che cerchino di vendervi per resina qualche materiale che resina non è, se non li conoscete bene nell’aspetto o dal profumo lasciate perdere e ricorrete al classico incenso in grani che funziona a meraviglia per un milione di utilizzi. Io aggiungo sempre del sale grosso, primo perché è un ottimo purificante energetico, secondo perché se volete aggiungere degli oli essenziali profumati vi consiglio di farli assorbire dal sale prima di triturarlo dato che aggiungere le gocce di olio dopo aver preparato la mistura rende più difficile mescolarla per bene e poi utilizzarla dato che vi serviranno i carboncini e un incensiere (in gergo viene chiamato “turibolo”), ce ne sono di molto belli da quelli di terracotta a quelli di metallo lavorato; anche loro possono essere trovati in alcune erboristerie, nei negozi che vendono articoli religiosi oppure on line.

Che fare una volta che avete resuperato sale, incenso e nel caso oli essenziali? Nella mia dispensa tengo normalmente una vera e propria collezione di erbe e piante essiccate, dalla cannella alla camomilla, passando per ginepro, chiodi di garofano, ortica, timo, semi di finocchio, anice stellato, pepe (nero, rosa, verde e bianco), paprica e peperoncino, origano e maggiorana, salvia, lavanda, rismarino, zenzero in polvere; e poi ancora stecche di vaniglia, melissa, menta, dragoncello,  erba cipollina e aglio in polvere. In buona sostanza sono le stesse erbe aromatiche che trovate in cucina e che spesso si utilizzano per la preparazione di numerosi piatti. In commercio se ne trovano veramente per tutti i gusti e per preparare un buon incenso vi consiglio di evitare grandi quantità per evitare nel caso una miscela non fosse di vostro gradimento di doverne smaltire una quantità eccessiva. Per preparare le vostre miscele personali iniziate mettendo in una ciotola di vetro possibilmente perché non assorbe gli odori il sale e la resina che avete scelto utilizzando la stessa quantità di materiale circa dopodiché aggiungete le erbe o le spezie che vi ispirano maggiormente in base alle vostre necessità, mi spiego meglio per un incantesimo riguardante l’amore non metterete magari le stesse erbe che vi potrebbe venire in mente di usare per la salute, nel primo caso sceglierete erbe che per voi sono legate a questo argomento come la rosa, la vaniglia, la camomilla e perché no un pizzico di una spezia piccante mente per la salute punterete verso erbe balsamiche come il timo, l’alloro, il ginepro e la lavanda. L’unico modo che avete per trovare le vostre ricette personali è sperimentare; le prime volte che preparavo i mei iniziavo dalla mia base di sale e resina (di solito un miscuglio di incenso e mirra perché mi piacciono molto) alla quale aggiungevo via via piccole dosi (tipo i cucchiaini da caffè) di erbe e di spezie fino a che mi piaceva il profumo, dopodiché amalgamavo il tutto e poco alla volta lo mettevo nel mio macinino aggiungendo nel caso delle erbe se non ero convinta del risultato. Adesso butto direttamente nel macinino le erbe a manciate ma sono anni che ho collaudato le mie ricette preferite anche se ogni volta mi dimentico di scrivere le dosi adatte. Buon divertimento e buon lavoro a voi con i vostri miscugli odorosi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...