Le leggi viste da vicino

Vediamo più da vicino i 13 punti principali della Wicca…da domani li vedremo uno per uno.

I PRINCIPI DELLA WICCA

  1. Pratichiamo i nostri riti per armonizzarci con il ritmo naturale delle energie vitali segnato dalle fasi lunari, dalle quattro stagioni e dalle quattro direzioni dello spazio.
  2. Siamo consapevoli che la nostra intelligenza ci conferisce una precisa responsabilità nei confronti dell’ambiente. Vogliamo vivere in armonia con la natura, in un equilibrio ecologico che sia favorevole alla pienezza della vita e della coscienza di una visione evolutiva.
  3. Siamo consapevoli di un potere molto più grande di quello che riconoscono le persone comunemente. Poiché questo potere è molto più grande di quello che sembra, a volte definiamo questa forza “sovrannaturale”, ma sappiamo che questo potere esiste latente in ogni essere umano. (vedi lista delle capacità mistiche)
  4. Pensiamo che il Potere Creativo dell’universo si manifesti attraverso la polarità maschile-femminile, che questo potere creativo sia presente in tutti e che agisca attraverso l’interazione tra maschio e femmina. Non pensiamo che una polarità sia superiore all’altra, perché sappiamo che sono reciprocamente complementari, riteniamo la sessualità una gioia in quanto simbolo ed espressione della vita.
  5. Riconosciamo l’esistenza dei mondi esterni e dei mondi interni, quelli psichici, chiamati anche Mondo Spirituale, Inconscio Collettivo, Piani Interiori e così via, vedendo le interazioni tra queste due dimensioni come il fondamento dei fenomeni paranormali e delle operazioni magiche.
  6. Non riconosciamo nessuna autorità gerarchica, ma rispettiamo chi insegna, condividendo con gli altri la sua maggiore conoscenza e saggezza, e siamo riconoscenti verso chi si assume il compito di guida.
  7. Consideriamo la religione, la magia e la saggezza del vivere come un tutt’uno nel modo di vedere il mondo e di viverlo: una visione del mondo e una filosofia di vita che chiamiamo comunemente Stregoneria o Wicca.
  8. Definirsi una “Strega” non rende automaticamente una strega. La stregoneria non si eredita e non è una raccolta di titoli, diplomi o iniziazioni. La strega e quella persona (maschio o femmina) che controlla le forza dentro di se, forze che consentono di vivere bene con se stessi, in saggezza ,senza fare male agli altri ed in armonia con la natura.
  9. Riconosciamo che è l’affermazione e la pienezza della vita, nel quadro dell’evoluzione e dello sviluppo della coscienza, che dà senso all’Universo che conosciamo e al nostro ruolo individuale nell’Universo stesso.
  10. L’unica nostra critica nei confronti del Cristianesimo e delle altre religioni o filosofia di vita, è rivolta all’affermazione di queste istituzioni di essere “l’unica verità e l’unica via”, al loro disconoscimento della libertà altrui con il continuo tentativo di reprimere le altre pratiche religiose.
  11. Le streghe non si sentono minacciate dagli studi sulla storia della stregoneria, sull’origine del proprio lignaggio o sugli aspetti delle varie tradizioni.
  12. Non accettiamo il concetto di”male assoluto” e non adoriamo entità paragonabili al Diavolo della tradizione Cristiana. Non crediamo nel potere basato sulla sofferenza altrui e non accettiamo l’idea che il beneficio personale su fondi sul toglierlo a qualcun altro.
  13. Collaboriamo con la natura in tutto ciò che concerne la nostra salute e il nostro benessere. Non essendo legate a nessuna tradizione di altri periodi storici o di altre culture, non ci sentiamo in debito di devozione verso nessuna persona e nessun potere che non sia il Divino che si manifesta in noi stesse. Le streghe accettano e rispettano qualunque insegnamento e tradizione in difesa della vita. Da ognuna di esse cerchiamo d’imparare, condividendo ciò che abbiamo imparato; non di meno non siamo disposte ad accettare chi vuole la distruzione della Wicca attraverso la ricerca del potere personale rifiutando le filosofie e le pratiche contrarie ai nostri stessi principi. Pur escludendo metodi in contraddizione con i nostri, accettiamo qualunque persona che abbia un sincero interesse per le nostre conoscenze e la nostra fede, senza nessuna distinzione di razza, colore, sesso, nazionalità, cultura o abitudini sessuali.
Annunci

2 pensieri su “Le leggi viste da vicino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...