Decreto della Wicca n°4

“Pensiamo che il Potere Creativo dell’universo si manifesti attraverso la polarità maschile-femminile, che questo potere creativo sia presente in tutti e che agisca attraverso l’interazione tra maschio e femmina. Non pensiamo che una polarità sia superiore all’altra, perché sappiamo che sono reciprocamente complementari, riteniamo la sessualità una gioia in quanto simbolo ed espressione della vita.”

Questo è il decreto n° 4 esattamente come l’ho trovato enunciato sul testo “Giovani streghe” di Silver Ravenwolf e credo sia il decreto ufficiale come lo intende la corrente magica americana all’interno del quale però si trovano numerose correnti che non sono esattamente dello stesso parere almeno per quanto riguarda la parità di importanza fra l’energia femminile e quella maschile della divinità ritenendo la seconda subordinata alla prima e funzionale solo al servizio della medesima. Questo in realtà e spesso un decreto che scatena dibattiti e commenti, anche perché io sono una fetente e non prendo mai posizione in un verso o nella’altro dato che per me la stregoneria resta innanzitutto una religione individuale e che quando si tratta di spiritualità la politica dovrebbe non essere contemplata, mentre negli Usa molte tradizioni di stampo più misandrico che femminista utilizzano la loro fede per portare avanti una vera e propria battaglia per la supremazia della’aspetto femminile della divinità rispetto a quello maschile ma questa è solo la mia opinione personale.

Io personalmente ho avuto per anni un archetipo guardiano femmina (la Divina Ecate) e ho lavorato per circa un decennio solo con archetipi femminili dato che prima di potermi relazionare con l’aspetto maschile dell’energia avevo un sacco di aspetti da integrare con la mia parte di cielo;  una volta fatto quello ho iniziato a lavorare con gli archetipi maschili e da qualche anno a questa parte tutti i miei guardiani sono stati maschi e relazionarmi con la loro energia mi ha aiutata tantissimo per i miei lavori di crescita interiore. Qualche anno fa ho organizzato un corso sugli archetipi femminili, e la mia più grande sorpresa è stata nel trovare molti più uomini interessati alla’argomento di quanto potessi immaginare (ben 3 che dato l’argomento sono tantissimi in un gruppo di 10), mi chiedevano se potessi organizzare per loro un equivalente con gli archetipi maschili! Ho dovuto declinare cortesemente l’invito non perché non conosca gli archetipi maschili ma perché io non sono maschio e per portare equilibrio alla loro energia maschile serviva un uomo, cosa che io chiaramente non sono. Sfumato quel progetto ho comunque fatto con loro una lezione di energia sul radicamento e devo dire che anche per me lavorare con loro è stata un esperienza davvero interessante.

Per quanto riguarda l’accenno nell’articolo riguardo alla sessualità va ricordato che quando la stregoneria prese piede negli Stati Uniti eravamo introno alla fine degli anni ’60 con tutte le conseguenze che si possono immaginare, conseguenze talvolta talmente gravi da costringere il concilio delle streghe americane a mettere un freno alle abitudini rituali di certe tradizioni che somigliavano più ad orgie in piena regola che a celebrazioni rituali o riti di passaggio. Per quello che riguarda la vita personale delle persone ovviamente non sono date linee di sorta purché non si utilizzi la magia come scusa per ottenere favori o scambi fisici.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...