L’inizio della storia…

Sono nata e cresciuta in una famiglia che possiede con la religione e la spiritualità un rapporto che dire conflittuale sarebbe riduttivo, una parte decisamente atea, una parte praticante all’inverosimile e qualcuno non pervenuto sulla questione; fin da piccola ho avuto un rapporto speciale con lo spirito, pensavo fosse normale per tutti i bambini, nel tempo ho capito che non era proprio così. Ho frequentato le lezioni di religione come tutti gli altri bambini, ma non avendo mai ricevuto una chiara direttiva dalla mia famiglia mi sono trovata confusa e perplessa sull’argomento per anni, di conseguenza arrivata ad un certo punto ho deciso di trovare le mie risposte da sola, e la mia più grande scoperta, arrivata grazie ad uno dei miei docenti di religione, che la religione e la spiritualità non sono necessariamente la stessa cosa, possono seguire strade parallele e ogni tanto incrociare il loro cammino, decidere di fare un pezzo di strada insieme e poi proseguire ognuno per la sua strada. La mia crisi religiosa mi ha portata a farmi un milione di domande, a cercare le risposte ovunque, mettendo in discussione tutto quello che mi era stato insegnato, il colpo di grazia è arrivato da piccola quando mia mamma si avvicinò ad una fazione religiosa direi intransigente, con centinaia di dogmi da seguire cecamente, a distanza di anni capisco la profonda crisi spirituale ed emotiva che ha portato lei a seguire quel cammino, dal quale poi si è allontanata, ma i problemi che ho dovuto affrontare per liberarmi di quelle catene mi sono costate anni di lavoro. La mia ancora di salvezza è stato il mio insegnante di religione, che compresa la mia difficoltà mi disse quella famosa frase e mi spinse a cercare altrove la mia casa religiosa, tra studi, ricerche, tentativi, dubbi e ripensamenti sono arrivata alle religioni pagane passando per l’induismo, il buddismo, il taoismo e la metafisica, cercando nel contempo di risolvere ogni possibile dissidio con la religione cattolica, lavorando su me stessa per risolvere i conflitti interiori che mi portavano a provare tanto rancore verso una dottrina che per le donne non ha mosso un dito per secoli, solo oggi riesco a capire che molte delle mie considerazioni e reazioni non erano dovute effettivamente al messaggio Cristico, con cui ho fatto pace da tempo, ma con l’aria di misoginia che respiravo quotidianamente in casa mia. Avere studiato psicologia mi ha permesso di capire davvero tante cose, su me stessa, sul mio ambiente e su quello che volevo realmente dalla mia vita. Nonostante i conflitti in ambito prettamente religioso, la magia è sempre stata tenuta in grande considerazione, forse perché un mio bisnonno l’ha praticata per 50 anni anche se con conseguenze nefaste per lui e per tutti noi, conseguenze che hanno portato pesanti ripercussioni energetiche all’interno della famiglia di mia madre, ma che non mi hanno mai fermata.

 

Annunci

9 pensieri su “L’inizio della storia…

  1. ciao, finalmente ho un nuovo computer che non mi si blocca. finalmente posso leggere il tuo blog. mi sono ritrovata molto in ciò che hai scritto, anche la mia storia è stata simile per certi versi. è vero: religione e spiritualità non sono la stessa cosa. bellissimo scritto, spero di visitare altre volte il tuo blog e grazie sempre per seguirmi ❤

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...