Come costruire un rituale

Benché ogni rituale sia differente nella coreografia alcune parti restano immutate e pur cambiando i gesti e le parole, i colori e gli attrezzi di scena il canovaccio di base resta sempre lo stesso che sia un rituale maggiore o minore, una dedicazione formale oppure un lavoro personale…una volta capito come muoversi all’interno di questa cornice potete sbizzarrirvi a vostro piacimento.

SCHEMA GENERICO DEL RITUALE DI BASE

  • Devozione all’altare: consiste nell’allestire, purificare e consacrare tutti gli oggetti messi sull’altare nel nome del Signore e della Signora; le energie dei vari oggetti vengono simbolicamente fuse tra di loro per uno scopo preciso e per creare un punto focale di potere energetico.
  • Creazione dello Spazio Sacro: purificazione energetica dello spazio fisico in cui si opera nel nome del Signore e della Signora con l’ausilio dei 5 elementi (terra, aria, fuoco, acqua e spirito).
  • Tracciare il cerchio magico: evocazione del vostro cerchio usando una formula o la visualizzazione
  • Chiamata dei punti cardinali: chiedere delle benedizioni particolari alle energie delle direzioni chiamando a scelta divinità, animali, qualità particolari degli elementi.
  • Invocare il Dio e la Dea: chiedere delle benedizioni particolari all’energia dello spirito in forma generica o di archetipo specifico.
  • Eseguire un operazione magica: consiste nell’esecuzione vera e propria di un incantesimo.
  • Raccogliere energia: concentrazione mentale sullo scopo dell’incantesimo con l’intento specifico di raccogliere energia da inviare all’universo, si possono usare le tecniche della meditazione, della visualizzazione, le affermazioni, le respirazioni ecc.
  • Dolci e birra: così viene chiamata la comunione all’interno dei cerchi, prevede una formula per richiamare delle benedizioni sul cibo e sulle bevande che stanno per essere consumate.
  • Ringraziare il Signore e la Signora: se avete chiamato lo spirito o degli archetipi specifici, questo è il momento di ringraziarli e di congedarli.
  • Congedare i punti cardinali: se avete chiamato delle energie che siano archetipi, elementali o torri di guardia questo è il momento di ringraziarli e congedarli.
  • Cancellare il cerchio magico: questo è il momento di riaprire il cerchio utilizzando una formula specifica o riassorbendo dentro di voi l’energia utilizzata per creare il cerchio.
  • Radicarsi e centrarsi: questo è il momento di liberare le energie in eccesso e di prendersi un momento per radicarsi e tornare presenti.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...