Divinazione:dono o capacità?

Da secoli e millenni le persone sono affascinate dalla lettura dei presagi e dalla rivelazione del futuro, tanto da inventare e creare nel corso dei tempi tanti di quei mezzi di predizione che non riesco neanche a ricordarmeli tutti…ci sono le carte, che si possono dividere fra: tarocchi (con ogni disegno che vi possa venire in mente), sibille, oracoli e carte da gioco c’è da perdere la testa senza dimenticare che esistono le rune, le conchiglie, i fondi del tea e del caffè, il pendolo, la sfera di cristallo e un’altra marea di metodi che mi sono certamente dimenticata di menzionare o che addirittura non ho mai neanche sentito nominare…ma perché tutta questa curiosità riguardo al futuro? C’è chi si fa leggere le carte in modo ossessivo sperando che un giorno, magicamente la loro vita farà un salto di qualità e diventerà fantastica, hai voglia tu a spiegargli TUTTE le volte che il futuro è una proiezione del presente che a sua volta è una costruzione del passato? C’è chi non le sfiora neanche perché ha il terrore di scoprire qualcosa di brutto…una volta ho chiesto ad una ragazza cosa la spaventasse così tanto, e lei mi ha detto “Ho paura che tu mi dica che devo morire” non era la paura normale della fine della nostra vita e neanche l’idea che le potesse succedere qualcosa da un momento all’altro era proprio l’idea di dire che mi leggi il futuro a fare se tanto finisce tutto prima o poi? Sì, gioia che prima o poi finisce tutto te lo dico anche senza carte!

Giusto ieri mi sono fatta una piccola ricerca sui vari metodi di divinazione e mi sono letta un articolo interessate su un libro che avevo in giro per casa, ossia quanto le competenze del lettore siano davvero magiche…ci sono persone che riescono a divinare in qualunque circostanza, altri che necessitano di una maggiore preparazione, chi esegue un piccolo rituale di purificazione e meditazione prima di mettersi all’opera e chi invece potrebbe leggere le carte anche a testa in giù, nessun sistema è indicativo della maggiore o minore bravura del lettore; io non penso che chi legge gli oracoli o canalizzi abbia un “dono” e per questo sia più speciale degli altri, credo che ci siano solo persone più sensibili e aperte di altre ma che le potenzialità siano latenti in ogni individuo. Credo che chiunque possa imparare a utilizzare un metodo divinatorio anche solo per sé stesso, per capire quello che lo riguarda e rimane spesso nascosto alla mente cosciente, ma come per molte cose anche io che pur mi leggo le carte da sola da anni ogni tanto ho bisogno di un parere esterno che mi aiuti a vedere le cose da un’altra prospettiva e non solo come potrei vederla io…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...