La torre nel bosco parte seconda

LA TORRE NEL BOSCO PARTE SECONDA

..il tempo trascorse lieto…ma la ragazza notò nell’angolo a nord della stanza una figura con il viso coperto da un cappello…non banchettava…non beveva…la fissava in silenzio. La ragazza notò questo ma non le stagioni che si susseguivano fuori dalle piccole finestre dai vetri imprigionati da radici di robusta edera…la quale perdeva…rimetteva e faceva arrossire le foglie col trascorrere dei mesi…. non immaginava che fuori dalla magica torre il mondo era cambiato…erano scoppiate guerre…il mondo degli umani si era scontrato con quello fatato… e non sapeva cosa l’aspettava.. lei no….ma la figura che la fissava ne era perfettamente consapevole…  L’elfo ( tale era la figura con cappello ) fissava la fanciulla perché era consapevole dell’antica profezia per cui una giovane fanciulla umana avrebbe generato con un elfo una bimba destinata a diventare la Portatrice di Pace fra il Piccolo Popolo e la razza umana….Birghit cercò di non fare caso all’elfo che la fissava con tanta intensità, continuava a camminare nella grande sala, sbocconcellando le varie pietanze e bevendo dai calici risplendenti…poi alla fine dopo alcuni minuti prese una decisione “…ma che gran maleducato…continua a fissarmi senza dire una parola” si sentiva a disagio e quasi sotto esame “…adesso vado lì e gliene dico quattro…” con fare indifferente (o per o meno sperava che lo fosse) si avvicinò piano piano mentre cercava di studiare un po’ meglio l’elfo…aveva l’aspetto di un giovane uomo con i capelli corvini che, sfuggivano a riccioli da sotto il cappello color porpora; il volto aveva tratti regolari e, poteva scorgere anche le orecchie che terminavano a punta fra i riccioli neri…ma non riusciva a vedere bene gli occhi o che espressione avessero, visto che l’ombra proiettata dal cappello lo copriva a metà…e non riusciva neanche ad immaginare quanto potesse essere alto, così mezzo disteso sulla sedia e con un gomito appoggiato sul tavolo vicino…dalla posizione sembrava annoiato e non curante di ciò che lo circondava (in realtà Liam, questo era il suo nome, era attentissimo e i suoi occhi seguivano tutti i movimenti della ragazza)…  La giovane fanciulla sempre più incuriosita dalla figura con cappello decise di avvicinarsi ad esso e con immenso stupore e meraviglia si accorse che era un Elfo Alto, bellissimo e circondato da una luce che scaldava l’anima. In cuor suo sentiva che si poteva fidare di lui e presa la sua mano vide il suo futuro.. Vide una bambina bellissima che avrebbe portato pace in tutti i popoli e il suo nome sarebbe stato Dandelion   Ormai decisa che quella sarebbe stata la sua vita, rimase al fianco del suo amato elfo aspettando l’avverarsi della profezia…ci volle del tempo perché la profezia si avverasse, ma alle fine della nostra storia davvero la piccola Dandelio, erede del piccolo popolo e del regno degli uomini portò finalmente la pace ponendo fine al conflitto che aveva devastato il paese per tanti anni.

Spero che la storia vi sia piaciuta; ma non è finita qui, qualcuno (Viki, grazie di cuore) ha dato una svolta alla nostra storia come spesso succede nei libri con un finale alternativo! Che accadrebbe se la nostra eroina se ne andasse dalla torre, lasciando l’elfo e la profezia?

…Così, quando Birghit volle tornare tra gli umani la fata Azzurra la portò verso un grande specchio e disse:- guarda il tuo tempo-
La ragazza vide il suo villaggio, la sua gente e poi avanzare verso di lei un giovane che pareva il suo Martin ma c’era qualche cosa che non andava, era lui e non lo era. Intuì la verità prima che Azzurra dicesse:- Non è Martin, è suo nipote, il tuo amore è morto molto tempo fa. La curiosità in qualche modo si paga, mia cara…-
-Nooo- esclamò Birghit con le lacrime agli occhi- così è come se fossi morta, rivoglio il mio tempo!-
-Questo è un potere che è solo di Malìa, la nostra regina, abita l’ultimo piano della torre, difficilmente possiamo parlare con Lei, che sa tutto, anche di te. Puoi provare a implorare di essere ricevuta con la tua richiesta, ma sarà difficile che esaudisca il tuo desiderio…-
-Ditemi come faccio ad arrivare fino a Malìa, in cima alla torre, non vedo scale…-rispose Birghit…

 

Annunci

4 pensieri su “La torre nel bosco parte seconda

    • Grazie cara, le ragazze si sono divertite un sacco ad aggiungere i pezzi via via che la storia procedeva, io alla fine mi sono limitata a metterli tutti insieme! Ma continuano ad arrivare aggiunte che aprono nuovi scenari…come i libri game! notte bella

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...