Oggi si festeggia la luna di sangue

Chiamata anche luna della caccia, luna del vino o luna delle foglie cadenti (più un altro sacco di nomi vari) è una luna molto particolare perché in ogni caso, specialmente quest’anno cade così vicina alle celebrazioni di Samhain, e celebra nel suo rituale e nella meditazione il tema controverso della caccia, in un epoca in cui ha completamente perso e snaturato il suo significato originario. Oggi quasi nessuno di noi va a caccia per procurarsi del cibo, è diventato uno sport dalle spesso tragiche conseguenze portate avanti da persone che molto spesso hanno troppi soldi e poco sale in zucca… non dobbiamo però dimenticare che le celebrazioni lunari hanno secoli di storia e nei tempi andati, la caccia era considerata in maniera decisamente più rispettosa per gli animali, che non venivano cacciati in maniera indiscriminata, anzi si faceva molta attenzione a non colpire le femmine o i cuccioli e le prede scelte erano onorate e ringraziate per il loro sacrificio che consentiva la sopravvivenza delle popolazioni nei villaggi, quando ero piccola mia nonna mi raccontava che suo nonno era stato un famoso cacciatore, parliamo di quasi due secoli fa e che con le sue abilità procurava il cibo per parecchi villaggi della zona, ed era talmente bravo che andava a caccia solo con arco e coltello, perché la sua teoria, condivisa nel pensiero, era che doveva meritarsi le prede con le sue abilità e che con un fucile gli sembrava di non giocare ad armi pari e quando le tue prede sono cervi e cinghiali vuol dire che se non sei abile finisci male…le questioni in merito a questo argomento possono essere davvero molte, e non è tanto questo il luogo dove farle, ognuno di noi ha le sue idee in merito, ma che ce la procuriamo da soli o facendo la spesa al supermercato, la giornata di oggi andrebbe dedicata almeno nella meditazione della celebrazione di questa sera a delle riflessioni su questo argomento e al significato del sacrificio per noi e l’impatto che ha  nella nostra vita. Le decorazioni dell’altare, le candele, gli abiti dovrebbero essere rossi, proprio per ricordare i sacrifici di sangue fatti non solo dagli animali, ma anche per noi del nostro Dio che sta per attraversare, ancora una volta, i cancelli della morte. Potete usare foglie, bacche, frutti rossi come mele e melograni e simboli che per voi rappresentano il sacrificio. Potete preparare lo spazio sacro e il cerchio magico utilizzando una mistura di sale e di spezie (zenzero e cannella o chiodi di garofano) che potrete utilizzare anche per l’incenso, e per il banchetto della comunione, frittelle di mela o biscotti allo zenzero e vino caldo speziato o sidro di mele caldo…buona celebrazione della luna piena di ottobre.

Annunci

13 pensieri su “Oggi si festeggia la luna di sangue

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...