La fase della madre

La fase della madre è tecnicamente quella che nel ciclo femminile rappresenta e corrisponde all’ovulazione; il fatto che coincida o meno con la luna piena determina quello che nel medioevo veniva chiamato ciclo della luna bianca (con l’ovulazione in luna piena) o ciclo della luna rossa (ovulazione in luna nera) e che nell’antichità veniva definito ciclo altruista o egoista perché la donna in luna nera mantiene il potere per se stessa e i propri obiettivi mentre in luna piena è naturalmente portata a sfruttare le proprie energie a favore del prossimo, neanche a sottolineare che il ciclo della luna rossa non era particolarmente ben visto…l’ho detto cose da medioevo…o potrei dire da cavernicoli!

La fase della madre segue quella della fanciulla, e normalmente è caratterizzata da una grande propensione all’accoglienza per il prossimo, come se davvero sentissimo prendere il sopravvento gli istinti materni che ci portano ad essere particolarmente amorevoli e calorose con il prossimo!

Questa è una fase con la quale mi relaziono abbastanza male, direi che sono più incline a reggere bene le altre tre e questa la incanalo nel lavoro in termini di empatia ed assenza di giudizio, ma per il resto, sono molto proiettata sui miei progetti e questi non contemplano molto la presenza o l’ausilio del prossimo; mi rendo comunque conto che questo amore/odio/fastidio per la fase della madre cambia nel corso del tempo, ci sono mesi in cui mi sento molto empatica nei confronti degli altri e periodi in cui sono perfettamente consapevole di avere tolleranza per il prossimo pari allo zero anche se non sono ancora entrata nella fase dell’incantatrice (dovrei fare maggiore attenzione alle fasi lunari); quello che ho imparato è accettare il mio ciclo per quello che è senza colpevolizzarmi perché non mi sento come dovrei sentirmi, o qualcun altro ha deciso che dovrei sentirmi…la prendo come viene, nel momento in cui mi arrabbio e perdo la pazienza è perché a livello interiore mi sto distaccando dal mio ciclo naturale, sto forzando le cose e questo normalmente mi rende ancora più difficile prendere le distanze dai dovrei, vorrei e potrei…per cui mi fermo, lascio andare e aspetto che passi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...