L’arte della telepatia

A me gli occhi prego…rilassa la mente, respira più profondamente, lascia scivolare l’attenzione e sbam la tua mente non avrà segreti! Se pensate che la lettura del pensiero significhi leggere parola per parola quello che pensano gli altri, mi dispiace davvero deludervi ma è molto molto raro; a casa dei miei fin da quando ero piccola ogni volta che squilla il telefono praticamente si lanciano scommesse tra chi urla il nome del chiamante, chi dice “è per me, è per me. è per me” urlando come un pazzo (di solito mia zia alle prese con un nuovo fidanzato), o qualcuno che diceva “di a quella carogna che io non ci sono” (sempre mia zia, del fidanzato precedente) in tempi in cui il nome o il numero di chiamata non comparivano da nessuna parte era piuttosto divertente, soprattutto per la quantità di volte in cui ci prendevamo!

Quando ero ragazzina passavo le mie estati in Toscana, i miei mi impacchettavano appena finita la scuola e mi recuperavano tre mesi dopo, per cui ho attraversato tutta l’adolescenza con lo stesso branco di amici e al mare quando piove ti devi inventare i passatempi per cui spesso facevamo il gioco della lettura delle carte…ma si che lo sapete, una persona pesca una carta a caso dal mazzo e il “telepate” deve capire quale carta è stata pescata…noi giocavamo in 40 e io ne leggevo 39…tutte tranne la mia, ero diventata la barzelletta dell’intero villaggio!

Il mio primo fidanzato, avevo 19 anni, una sera mi ha fatto un affermazione abbastanza innocua, ma tra me e me io mi sono detta “porca t…. sto quì mi legge come fossi un libro aperto” e lui di rimando senza batter ciglio mi rispose “e allora chiudi il libro”! Per poco svengo!

Questi sono esempi, più o meno regolari di lettura del pensiero, non tutti siamo in grado di trasmettere e di ricevere i pensieri altrui, spesso siamo più portati per la trasmissione che per la ricezione o viceversa, più raramente ci vengono bene entrambe, io arrivo da una famiglia in cui la telepatia è più o meno comune come il pane in tavola, ho fatto centinaia di esercizi per migliorarla e certamente sono partita avvantaggiata, ma poi svilupparla è stata più una questione di pratica che di altro; sicuramente la predisposizione naturale aiuta moltissimo, gli esercizi anche, l’avere studiato psicologia e saper leggere la postura corporea e la mimica facciale mi da un notevole vantaggio, ma tutto questo non basta a spiegare che quando una persona continua a tornare ripetutamente alla mia mente è perché di solito ha bisogno me ne tanto meno è mai riuscito a spiegare al mio ultimo fidanzato che ogni volta che lui mi chiamava io qualunque cosa stessi facendo prendevo il telefono, silenzioso in ogni modo possibile, dalla tasca della mia borsa!

Annunci

3 pensieri su “L’arte della telepatia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...