La magia delle candele

Fra tutte le cose più o meno complicate che ci sono in magia, quella con le candele è facile, divertente e relativamente costosa, certo, se lo desiderate potete complicarvi la vita anche qui, ma di base per lanciare un incantesimo con l’ausilio di una candela basta davvero poco…la candela appunto!

In commercio si trovano candele di ogni forma, dimensione e colore, nel caso in cui voleste utilizzare la magia dei colori combinata alla magia delle candele abbiate l’accortezza di verificare che la vostra candela sia composta interamente di cera colorata e che non sia una candela bianca successivamente rivestita con un bagno di cera colorata.

Requisito indispensabile per la vostra aiutante di cera, oltre ad essere certi che non sia una candela travestita è che sia integra, una candela spezzata interrompe il flusso di energia e spedisce il vostro desiderio direttamente fuori dalla finestra in un bel campo di ortiche.

Se lo desiderate potete imparare a costruire le vostre candela a casa, esistono corsi appositi e molti libri interessanti nei reparti di bricolage, indipendentemente dal fatto che le abbiate acquistate o preparate con le vostre sante manine, le candele si prestano ad una seria pressoché infinita di variazioni e manipolazioni, potete inciderle di simboli magici, come le rune, ungerle con olii essenziali adatti allo scopo, inciderle alla base (e qui rientra in gioco il bolline) per riempirle di erbe o spezie…il vostro unico limite è la fantasia; prima di essere utilizzata la vostra amica deve essere purificata e consacrata ad uno scopo preciso (o ad una divinità), tradizione vuole che tutte le candele dell’anno vengano purificate e benedette alla festa di candelora…ogni anno mi riprometto di farlo, ma primo non ho idea di quante candele userò nei successivi dodici mesi…secondo dove me le metto tutte queste candele??? Per cui finisco per benedirne una simbolica tutti gli anni e ciao, le altre le benedico mano a mano che mi servono!

Superato il problema delle benedizioni, tutto quello che dovete fare è accendere la vostra candela ed immaginare che la sua fiamma porti l’energia del vostro desiderio direttamente nello spazio siderale, se lo desiderate potete fare incantesimi molto complicati con le candele, utilizzando le pietre o i tarocchi, ma dovete conoscere bene sia le une che gli altri, oppure creare delle novene, o accenderne una tutte le settimane alla stessa ora, io non la faccio mai così complicata perché mi spazientisco, l’unica cosa che faccio regolarmente, per così dire perché non sono così fiscale, è accendere una candela nera, normalmente di sabato (meglio se in luna calante), per purificare l’ambiente dalle scorie energetiche rimaste in giro per la casa!

Oggi mi sento buona, sarà perché è domenica, e vi scrivo una mini lista di colori associabili alle candele:

Nero: restituzione al mittente, protezione. Blu-nero: protezione angelica, fratture ossee (per velocizzare la guarigione non per le maledizioni agli ossi altrui). Viola scuro: per invocare il potere degli antenati. Verde: salute e guarigione. Indaco: per scoprire segreti nascosti. Celeste: Protezione della casa e dei bambini (maschi). Rosso: Amore, rabbia e passione. Rosa: armonia, amicizia, protezione per le bambine. Giallo: magia solare, lavoro, denaro. Arancione: opportunità lavorative, denaro. Marrone: benefici materiali per la famiglia, amicizie. Argento: magia lunare. Grigio: per spezzare le catene e i circoli viziosi. Bianco: magia devozionale.

P.S. le candele bianche in caso di necessità, possono sostituire qualunque colore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...