Nero, colore del giorno…scelto di proposito

Per quanto mi riguarda personalmente il nero è colore del giorno, del secolo e del millennio, adoro il nero, la sua capacità di trasformare tutto e di avvolgerlo nel mistero, colore della magia per eccellenza; ma non lasciatevi abbindolare dalla credenza messa in giro da qualche allocco che vuole farvi credere che il nero sia il colore del male. Il nero, come il bianco e il rosso è un colore assoluto, con una personalità decisamente spiccata e se pensate di mimetizzare una carenza di carattere o di personalità vestendovi delle sue cupe sfumature, toglietevi ogni dubbio perché vi schiaccerà e prenderà il sopravvento con il suo dominio!

A differenza di quello che molti pensano è l’unico colore in grado di assorbire ogni tipo di energia negativa, di conseguenza è il colore protettivo per eccellenza dagli attacchi esterni, almeno fino a quando la vostra naturale protezione energetica, la vostra aura, sarà abbastanza forte da respingere ogni attacco inviato al vostro indirizzo, questa è la ragione per cui spesso quando officiamo i nostri rituali vestiamo di nero…mica perché smagrisce la siluette!

Il nero, insieme al rosso e al bianco è il colore delle fasi alchemiche, rubedo, albedo e nigredo; in magia è considerato uno dei colori più importanti proprio per la sua capacità di assorbire per conto vostro ogni tipo di energia negativa, infatti per la purificazione energetica delle case si utilizzano candele nere, che io incido di rune algiz, ungo con olio di vetivert e cospargo di sale fino…

Una delle tradizioni di Halloween che prediligo, la cena velata, prevede di utilizzare per stoviglie ed alimenti solo questi tre colori, e di consumare il pasto in perfetto silenzio all’interno del cerchio magico, se poi siete così temerari da aprire la direzione dell’ovest potreste vederne davvero delle belle!

Certe scuole di occultismo pensano che il nero sia un colore, anche se in realtà è un non-colore, che freni le qualità morali più elevate dell’animo umano spingendo verso l’odio e il risentimento, nella stregoneria non la pensiamo in questo modo, ma d’altronde noi siamo quello che pensiamo e se pensiamo male sicuramente il colore assumerà delle qualità negative, io continuo a trovarlo un colore meraviglioso sopratutto in certi tessuti come il raso e la seta, elegante, misterioso, carico di fascino e per me accendere una candela nera significa riportare la luce dalle tenebre.

Il nero rimane in ogni caso il colore del Nord, la direzione dalla quale proviene la magia primordiale, che non è decisamente fatta di zucchero ed unicorni, ma viscerale, legata al vuoto cosmico e al caos, nelle tradizioni matriarcali rappresentava sia la vita che la morte, dato che ogni cosa nata è destinata a finire, è il simbolo di tutto quello che è occulto, nascosto, e che per questo deve essere riportato alla luce.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...