Il fantasma di casa

Ogni tanto mi capita che tra le mille richieste strane, ma strane davvero qualcuno si prenda la briga di chiedermi di disinfestargli la casa, mica dai ratti…no! DAI FANTASMI!

E’ un problema mica da ridere, soprattutto per me, che non li vedo, non li sento e non ci parlo…abbiamo raggiunto negli anni una sorta di tregua pacifica, io non gioco a fare la Jennifer Love Hewitt della situazione e loro mi lasciano in pace, mica come la cognata di mia mamma (che poi sarebbe mia zia) che ci parla tanto bene da avere rimediato nel corso degli anni una bella collezione di figure assolutamente pietose che non ve le sto neanche a raccontare per essersi fatta beccare a parlare con gente decisamente trapassata…che vi devo dire, sarà di famiglia recuperare per strada soggetti strani!

Talvolta mi arriva qualcuno convinto di avere la casa infestata, che per carità potrà anche essere vero, ma io consiglio sempre in questi casi, se non si desiderano contatti troppo ravvicinati del terzo tipo di inaugurare una bella novena di preghiere per aiutare le anime defunte di andare verso la luce, nella speranza che non abbiano casini irrisolti da dover sistemare come invece ha il mio accompagnatore, sì proprio lui, il mio bisnonno combina guai, deve controllare che le cose si sistemino per il meglio e visto che la fortunella che si è vinta questo divertentissimo compito è la sottoscritta, lui da ormai …anni (non penserete mica che vi dica quanti anni ho vero???) è il mio guardiano, neanche fossi una delle renne di Babbo Natale che tenta la fuga dalla stalla; prima di passare a miglior vita, il mio fenomenale nonno bis ha pensato bene di fare un giro di ricognizione energetica per capire a chi lasciare in eredità qualcuno dei suoi straordinari poteri da strega e ha pensato bene di scegliere me, che all’epoca avevo 7 mesi, e mi sono guadagnata un posto d’onore alla corte delle divinità infere…che vuol dire in pratica? che sono legata a doppio filo alle divinità del caos, che infatti amo da impazzire e che ho guadagnato la capacità di terminare le catene energetiche e di crearne di nuove, viene chiamato il dono della morte, che detto in questo modo suona spaventoso, ma che in realtà mi consente di lasciare andare qualunque cosa, non solo per me stessa ma per tutte le persone coinvolte nella mia linea energetica di sangue…

La cosa particolare del mio guardiano è che lui non ha mai infestato nessuna casa, segue me ovunque vada, quando ero più piccola ero ossessionata da questa storia, perché sapevo che quando lui era mancato io ero veramente piccola, ma mi raccontavano sempre quanto avesse insistito per potermi vedere, io ero l’ultima nata, ma ero la primogenita della primogenita del suo primogenito…caso? Per anni ho avuto la certezza assoluta che mi avesse fatto qualcosa, ma avendo buttato fuori tutti dalla stanza al nostro rendez-vous non avevo uno straccio di prova a confermare la mia strampalata teoria, poi due anni fa durante una canalizzazione è saltata fuori tutta la storia, io mi sono data una calmata perché avevo ragione, lui si è organizzato per l’ennesimo trasloco (sono una che si sposta tanto e di frequente) ed insieme abbiamo iniziato a sbrogliare i fili che lui ha annodato in 70 anni di casini magici…ovvero io sbroglio e lui sta zitto che se ci mette il becco lo spedisco dall’altra parte!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...