Pietre, gemme e cristalli

Non so esattamente per quale ragione, ma spesso le streghe utilizzano i cristalli, vuoi perché sono belli, vuoi perché sono i figli della terra, elemento a cui siamo da sempre molto legate, vuoi perché alcune sono sicuramente preziose, per tutti questi motivi e credo anche per un milione di altri, l’utilizzo delle pietre è una cosa che da sempre ci affascina; il loro significato, i loro colori, gli utilizzi terapeutici sono interessanti da studiare e conoscere, anche se come spesso accade richiedono tempo…

Le pietre vengono utilizzate in svariati modi, c’è chi le usa come puntale per le bacchette magiche, chi le utilizza montate come monile a scopo terapeutico o come semplice abbellimento, che le utilizza come strumento di guarigione utilizzando i principi della cristalloterapia, chi le utilizza per riequilibrare i chakra o per fare meditazione; esistono pietre che favoriscono il sonno e i sogni profetici (pietra di luna o adularia), pietre che favoriscono la digestione (occhio di tigre), cristalli che favoriscono il concepimento (granato) e altre che si usano per il radicamento (ematite, diaspro rosso o legno fossile). Se volete proteggervi a livello spirituale utilizzate un criastallo di rocca, per meditazioni legate alla ricerca della visione interiore pensate al lapislazzuli, se invece desiderate aumentare la vostra spiritualità e riequilibrare il 6° e 7° chakras utilizzate un ametista.

Per favorire gli affari portate nel portafogli o mettete nella cassa del negozio una piccola pirite, se volete trovare l’amore scegliete l’ambra, il quarzo rosa o la malachite verde, se volete aumentare il vostro fascino e la vostra sensualità utilizzate la corniola.

Le pietre scelte possono essere indossate come gioiello, cucite su abiti e borse piuttosto che incastonate in cinture o sulle scarpe.

Per quanto possa sembrare strano, ogni pietra, anche la più piccola contiene la stessa energia della sua specie per cui non siete costretti a portarvi appresso un menhir perché vi porti fortuna…i cristalli si usano molto spesso per equilibrare e pulire energeticamente le case; un consiglio se non desiderate passare le vostre notti insonni evitate cristalli di ametista troppo grandi, una piccola lampada andrà benissimo ugualmente; in commercio ora si trovano lampade da comodino molto belle in ametista oltre alle ormai famose lampade di sale che ionizzano l’ambiente, una delle mie allieve per Yule me ne ha regalata una piccola da collegare al portatile così quando lavoro ho la mia lampada che tra le altre cose cambia colore e prende tutte le sfumature dell’arcobaleno, bellissima.

Se non avete mai utilizzato i cristalli ma vi piace l’idea di iniziare cercate tra le bancarelle o qualche negozio che le venda anche sciolte, non avete bisogno all’inizio di conoscere tutte le proprietà di ogni singola pietra, lasciatevi guidare dall’istinto o scegliete d’impulso, piano piano imparerete a conoscerle meglio, l’unica accortezza che dovete avere al momento dell’acquisto è vedere se una pietra è burattata oppure grezza; in natura il processo di burattatura avviene in moltissimo tempo ma se andando al mare, la prossima volta trovate un ciottolo di vetro perfettamente levigato, prendetelo come un dono del mare e portatelo a casa!

Una volta scelta la vostra gemma, dovete pensare a pulirla; il metodo migliore è metterla sotto dell’acqua corrente tenendo presente che se sono grezze tendono ad essere porose per cui è preferibile non metterle in ammollo ma passarle velocemente sotto l’acqua e poi metterle a caricare al sole o se vi piace alla luce della luna, se lo desiderate una volta che la vostra pietra è pronta potete caricarla con un intento specifico, ma ricordate che se la perdete o non la trovate più è perché magari ha terminato il suo compito presso di voi ed è andata da qualcun’altro, d’altro canto le pietre hanno milioni di anni e passano di mano in mano da secoli.

Annunci

Un pensiero su “Pietre, gemme e cristalli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...