Ordine e disordine

In ogni mito che si rispetti troviamo una coppia di fratelli, talvolta addirittura gemelli, che rappresentano la luce e il buio, o quantomeno l’ordine e il disordine; basta pensare ad Osiride e Seth (enneade Egizia) o a Thor e Loki (pantheon norreno), piuttosto che a Eros e Thanathos (culto greco); nella visione moderna ancora non capisco perché chi rappresenta il caos diventi automaticamente l’antagonista e viene identificato con il male; il caos e il disordine fanno parte della natura dell’universo fin dalla base molecolare, se avete studiato chimica dovreste sapere che in natura non esiste equilibrio se non grazie al caos…se tutto fosse perfettamente lineare o quadrato non esisterebbe la vita (nello specifico caso della terra non avremmo aria da respirare o acqua da bere, per non parlare della mancanza di luce!)

Partendo dal presupposto che gli archetipi divini sono nati principalmente per spiegare fenomeni incomprensibili e spaventosi per gli uomini primitivi e che sono fatti ad immagine e somiglianza dell’ uomo stesso, non ci dovremmo stupire nemmeno troppo se subito additiamo e tentiamo di emarginare chi porta scompiglio, a nessuno piace riconoscere la propria parte distruttiva, tantomeno essere quello che porta disordine, ma  la nostra stessa esistenza si basa sulla capacità di evolvere e cambiare, si chiama adattamento e in natura è quello che permette a chiunque di sopravvivere.

Viviamo in una società essenzialmente mentale e portata a dimenticare che in fondo siamo degli animali, nascondiamo i nostri istinti legati alla sopravvivenza dietro questioni meramente filosofiche per non far vedere al mondo la nostra ombra; stiamo diventando così politicamente corretti da sembrare tutti dei bodhisatva: accettazione, perdono, amore incondizionato, assenza di giudizio, armonia con chiunque, non interferenza nel cammino altrui, massima compassione per tutti; esiste anche il libero arbitrio e sapendo perfettamente che qualunque azione provoca una reazione (si chiama Karma!),  il caos permette alle situazioni stagnanti di prendere fuoco e creare il cambiamento necessario all’evoluzione! Le conseguenze? Anche a stare fermi ce ne sono!

Io mi sono sicuramente persa un pezzo da qualche parte, ma per quanto mi sforzi non riesco ad accettare gli omofobi e i razzisti, se uno è un bastardo lo giudico per quello che è, non riesco a perdonare chi da fuoco  alle bambine dopo averle violentate, fatico a non inorridirmi davanti a chi ancora pratica l’infibulazione o chi costringe i bambini a diventare soldati e non mi frega niente di non interferire in un ciclo di violenza! Non ho capito niente, sono un essere involuto e devo fare ancora milioni di kilometri per raggiungere la cima della montagna? E chi se ne frega! A parte il fatto che vorrei sapere chi ha stabilito che tutta questa tolleranza e compassione per il cammino altrui (non sarà mica mancanza di presa di posizione?) sia la cosa migliore per l’evoluzione ma fino a quando esisteranno vittime non si estingueranno i carnefici e io non ho sempre voglia di guardare dall’ altra parte solo perché non tocca il mio culo!

Oggi ho deciso di stare dalla parte del disordine e portare scompiglio nella mia pagina, se non l’avevate capito io adoro il caos!

Annunci

2 pensieri su “Ordine e disordine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...