Meditazioni sugli elementi

Oggi condivido con voi le stesse meditazioni sugli elementi che uso con le mie allieve e che utilizzo io stessa. Potete provarle per una settimana ciascuna, e vedere come va. Non sono vere e proprie meditazioni ma visualizzazioni, sono molto più semplici e una volta che le avete lette (o se le fate con qualcuno, fatevele leggere ad alta voce) dovete solo immaginare e lasciare che la vostra mente e la fantasia facciano il resto, resterete sorpresi da quello che può uscire da un esercizio così semplice. Buon lavoro!

MEDITAZIONE DELLA TERRA: Volgetevi verso Nord, iniziate a respirare più profondamente fino a radicarvi nella terra stessa, sentite il vostro corpo e la sua solidità, tutto il vostro scheletro insieme e le vostre ossa; prendete coscienza dei vostri muscoli, della vostra stessa carne, di tutto quello che potete toccare e sentire; percepite la forza di gravità che vi spinge verso il basso e diventate pesanti, sempre più pesanti; talmente pesanti da divenire la terra stessa, le montagne, le foreste. Diventate la natura, i campi di grano, la frutta, gli animali , i metalli, le caverne e le pietre. Ritornate ad essere polvere, fango e concime.

MEDITAZIONE DELL’ARIA: Volgetevi verso Est, iniziate a respirare in modo caotico fino a diventare un tutt’uno con il vostro respiro, prendete coscienza di esso fino a fondervi completamente con l’aria che vi circonda e diventate leggeri, sempre più leggeri; lasciate che il vostro respiro diventi una nuvola, che si perda nel vento, volate insieme alle aquile e agli uccelli, diventate le correnti che percorrono il mondo; sentite come queste stesse correnti sono dentro di voi, entrano ed escono dal vostro corpo attraverso il vostro stesso respiro, che in questo modo diventa il respiro dell’universo di cui assumete l’energia vitale ad ogni nuovo respiro in ciclo infinito.

MEDITAZIONE DEL FUOCO: Volgetevi verso Sud, iniziate a respirare il fuoco fino a diventare coscienti di ogni scintilla elettrica che percorre ogni vostro nervo, mentre passa da una connessione sinaptica all’altra. Diventate consapevoli della combustione che avviene nelle vostre cellule, il cibo che si trasforma in energia; lasciate che questa energia si espanda e diventi un tutt’uno con la fiamma di una candela, dei falò, del camino, diventate il fulmine, la luce e la fiamma delle stelle, la lava di un vulcano, il sole che splende in estate, sentite il calore del fuoco primordiale che si unisce a voi e si propaga nello spazio, respirate il fuoco e diventate voi stessi una fiamma ardente.

MEDITAZIONE DELL’ACQUA: Volgetevi verso Ovest, iniziate a respirare e a lasciare andare ad ogni respiro, percepite il sangue che scorre nei fiumi delle vostre vene, le maree liquide che scorrono nel vostro corpo, in ogni cellula. Diventate liquidi, una goccia di acqua dall’inizio del tempo, diventate le maree delle vostre emozioni, le vostre stesse lacrime; diventate i fiumi che scorrono in montagna, le cascate nelle foreste, i mari, le onde degli oceani, la pioggia gentile che bagna i campi e il torrente in piena che travolge ogni cosa, lasciate che l’acqua del vostro essere si espanda e vada in ogni direzione, cercate il lago tranquillo in fondo alla vostra coscienza e la tempesta che spazza via ogni cosa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...