Calderone, scopa e cappello

Oggi è festa! (Buon primo maggio a tutti) e anziché starmene in panciolle tutto il santo giorno, che il tempo è un vero orrore, stamattina alle 8.30 ero già in strada che trottavo per andare a fare una lezione sul radicamento…spesso quando le persone che mi conoscono attraversano un momento di difficoltà o di sconforto mi chiamano, semplicemente per essere ascoltate o per ricevere un consiglio (ogni tanto dico anche cose intelligenti), la persona che ho soccorso oggi mi ha scritto ieri un messaggio accorato che diceva “aiuto, è tornata la foresta e vedo tutto nero!”, l’ho chiamata immediatamente e le ho ricordato di respirare (che sembra automatico, ma anche il respiro sbagliato in un dato momento può fare dei gran danni, mentre riprendere in mano la respirazione nei momenti di panico può essere una vera ancora di salvezza) mi sono fatta spiegare il problema, l’ho fatta calmare e quando si è calmata per bene le ho dato una girata della miseria perché oltre al conforto ogni tanto le servono delle scrollatine. Sta cercando di uscire da una situazione spinosa in cui per altro si è infilata da sola come una barca in un canneto, ma essendo una persona estremamente ansiosa il dirle semplicemente “fai qualcosa per calmarti” la manda ancora più nel panico perché vede davvero una foresta davanti a se, mentre ha bisogno di focalizzarsi su un solo albero alla volta; per questa ragione stamattina anziché dormire come un ghiro, mi sono messa il cappellino a punta in testa, ho inforcato il mio scopino (no, non ha un nome di battesimo!) e le ho dato un albero su cui focalizzarsi…l’ho ribaltata con due ore di esercizi di radicamento, dalle respirazioni pelviche alle camminate (albero ed elefante), dallo yoga al lavoro con i cristalli (legno fossile) e gli olii essenziali (cedrus atlantica). Sono tutti esercizi che sviluppano la connessione con la materia e con la terra e visto che lei è tanto per aria che potrebbe tranquillamente fare l’aquilone, nel momento in cui ha iniziato a far circolare l’energia nella parte bassa del corpo (dalla pianta dei piedi fino al bacino circa) mi ha guardata e mi ha detto “Sento caldo ai piedi!!! E’ normale?” Sì, tesoro bello, avere i piedi caldi è normale, è indice di radicamento…lei era tutta contenta e io finita la maratona ho ripreso scopa e cappello per ributtarmi sotto la pioggia!

Questa settimana mi è capitato spesso di dover volare in aiuto di questa o quella persona, anche questo credo faccia parte dei miei “compiti” di strega…spesso è lavoro non retribuito in maniera convenzionale, ma da quello che vedo della mia vita l’universo ha sempre trovato un modo per farmi tornare in qualche modo quello che io ho donato, spesso in maniere  davvero molto interessanti…l’altro giorno ho accompagnato un amica a fare una commissione e parlando con una sua conoscente di cosa facciamo di lavoro, un idea tira l’altra e abbiamo deciso di seguire un progetto insieme; se fossi restata a casa mi sarei persa un occasione! Come molte persone che vivono la magia in modo molto pratico mi lascio trasportare dalle correnti, per cui cerco di non forzare i risultati ma mando la mia energia e aspetto che ritorni, seguo il mio istinto e le cose che mi piacciono davvero, io chiedo e l’universo manda…nel mio caso direi che il servizio ordini è rapido ed efficiente, perché mai come in questo ultimo anno molte delle cose che da tempo volevo fare si stanno realizzando (i grandi desideri richiedono molto tempo per essere portati a compimento)…il calderone del titolo?…temo che quello si sia bruciato sul fuoco mentre scrivevo…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...