La Wicca…in meno di 500 parole

Breve e ultra condensata presentazione della Wicca quale religione moderna, visto che parlo di stregoneria e paganesimo il minimo che posso fare è dare un introduzione alla sua storia;

Quella che conosciamo come Wicca, è la forma moderna delle più antiche religioni precristiane praticate nelle campagne europee per migliaia di anni, se ognuno di noi è qui in questo momento, a poter praticare riti antichi, lo dobbiamo alla persona del dottor Gerald Gardner, che iniziato negli anni ’30 del 900 si prese per primo la briga di divulgare, negli anni ’50 dopo la soppressione dell’ultima legge contro la stregoneria, al grande pubblico quello che aveva imparato. La sua tradizione conosciuta come Gardneriana è quella a cui bene o male fanno riferimento tutte quelle nate negli ultimi 50 anni.

Ricordiamo tra le altre la tradizione Dianica fondata da Margaret Murrey negli anni ’20, la tradizione Alexandriana, divulgata negli anni ’60 da Alex Sanders che modificò i rituali Gardneriani per adattarli al suo gusto. Sono affascinata dalle Tradizioni germanico-scandinave  e mi piacerebbe  approfondire la conoscenza della Tradizione Italiana.

Altra figura di grande spicco nella divulgazione della Wicca è sicuramente Raymond Buckland, che oltre ad aver fondato una tradizione (la Seax) nel 1973 basata  sulle tradizioni sassoni, coi i suoi numerosi testi ha portato la conoscenza della Wicca nel continente americano.

Nel 1974 il Concilio delle streghe americane ha gettato le pietre miliari della stregoneria moderna codificando i decreti operativi e spirituali secondo ai quali ci dobbiamo confrontare ogni giorno, i decreti originali sono 13 ma trovo per altro che siano ben riassunti dalla regola aurea di fare agli altri ciò che vogliamo per noi stessi, questo trovo mi metta quotidianamente alla prova per sfidarmi ad imparare a vivere quotidianamente in maniera integra ed onesta con me stessa e gli altri, considerando che quel poco di saggezza imparato nel corso degli anni mi impone di avere maggiore comprensione e compassione per le persone che mi circondano, vivere nel quotidiano il ciclo di rinascita, imparare ad esercitare l’equilibrio nella mia vita di ogni giorno, rispettando le opinioni delle persone che incontro nella mia vita, sapendo che ognuno di loro può essere un veicolo di insegnamento.

Davvero tante sono le figure che ammiro, Silver Ravenwolf per prima, dato che mi è stata vicina, attraverso i suoi scritti nei momenti in cui avevo davvero bisogno, come una sorella maggiore o una zia; amo il suo modo di scrivere e il suo senso dell’umorismo; Starhowke e Scott Cunningham per il loro lavoro di divulgazione, il coraggio delle proprie convinzioni e la quantità di conoscenza messa a disposizione di chiunque avesse davvero voglia di prestare attenzione; ma la mia vera, sconfinata ammirazione va a tutte quelle persone, che nella loro vita di ogni giorno vivono la propria religione, cercando di portare benessere nel mondo in torno a loro, in maniera semplice, sfidando i pregiudizi della gente.

Questa è la versione condensata (quella estesa è di 500 pagine)…nel tempo avrò modo di approfondire fatti ed autori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...