L’Altare

Avrei voluto parlarne ieri, ma ho divagato, e benché oggi pomeriggio abbia tenuto una lezione sulla storia della stregoneria (e ho parlato per tre ore ininterrottamente) ritorno al mio programma quasi sensato e vi parlo di quello che è un fondamento per la pratica di molte religioni alla quale noi pagani non facciamo eccezione, l’altare! Chi segue una tradizione o una corrente Wicca ben determinata ha istruzioni precise per allestire l’altare, chi come me non si rifà ad alcuna tradizione in particolare ha libertà di azione più ampia.

Normalmente un altare ha un piano d’appoggio tondo, quadrato o rettangolare, di pietra, di legno o di altri materiali a scelta, un panno per proteggere il piano stesso, sul fondo appoggiato alla parete,se attaccato ad un muro un richiamo al divino, ai lati due punti luce e nel mezzo dei rappresentanti dei 5 elementi (terra, aria, fuoco, acqua e spirito in mezzo). Detto così non sembra niente di eccezionale, in realtà il momento di preparare l’altare è sempre quello che entusiasma maggiormente chi inizia la pratica, perché il vostro altare parla di voi, di quello che amate , di come sentite gli elementi che rappresentate! Ho visto altari meravigliosi con piante, fontanelle, campane a vento, vasche di candele galleggianti e fiori acquatici, composizioni fatte di rami e conchiglie, lanterne di ferro battuto, statue, arazzi ricamati a mano…nell’altare potete lasciare che la vostra fantasia si scateni e dia sfogo a tutta la vostra creatività! Un altare non si improvvisa, le mie allieve mi mandano idee, richieste e suggerimenti per essere certe di poter fare una determinata cosa e spesso partono da un idea e si ritrovano da tutt’altra parte. Solitamente sull’altare si mette il necessario per preparare lo spazio sacro, ma non è mica obbligatorio, potete allestire il vostro altare come volete e per fare lo spazio sacro recuperate l’occorrente alla bisogna.

L’altare diventa il centro delle nostre devozioni quotidiane (è una struttura religiosa) e il punto di raccolta delle nostre energie positive…ci sono altari per ogni occasione, da quelli speciali dei sabbat e degli esbat (le nostre festività legate al sole e alla luna), altari dedicati a progetti specifici (lavoro, scuola, amore, salute), quelli dedicati ad un archetipo divino (quindi quello della bellezza è in pratica il ripiano dei cosmetici!) Il mio al momento è portatile e scomponibile, mi sposto di frequente e mi serve qualcosa di facilmente trasportabile, perché quello grande con tutti gli ammennicoli non riesco a montarlo e in ogni caso anche quando era tutto bello addobbato il mio gatto ci dormiva dentro! Normale….gli animali sentono l’energia e ci si alloggiano vicini…anche sopra o sotto!

Ne ho anche un altro, molto piccolo in realtà; è una vaschetta d’acqua posizionata ad ovest dove ogni sera metto una candelina galleggiante per illuminare la via alle anime di chi ci ha lasciato nella giornata, è una tradizione che ho ripreso dai miei studi sulle religioni orientali , mi è sempre piaciuta e ho deciso di adottarla come pratica quotidiana.

In sostanza non serve essere una strega per avere un altare, in ogni religione ce ne sono e se vi piace l’idea di farvene uno potete iniziare a pensare come vorreste che fosse, e se cambiate idea lui cambia con voi. Serena notte!

Annunci

3 pensieri su “L’Altare

  1. Era tanto che non commentavo il blog, nonostante io mi prenda qualche minuto per leggerlo tutti i giorni grazie alle notifiche via mail… Ma visto che oggi c’è un argomento che mi piace particolarmente ho optato per lasciare un segnetto del mio passaggio. Dal canto mio credo che creare l’altare sia una delle parti più spirituali dell’intero rito, perché è quella in cui ti allinei con le energie del rito stesso… Io lo faccio ad istinto, per esempio, e non me n’è mai venuto uno uguale all’altro. Cambia a seconda di come mi sento e di ciò che devo fare. Vista la solita leggera incertezza o agitazione che si sente prima di un rito (o almeno dal canto mio la percepisco ogni volta) mi piace prepararlo anche un’ora prima del rituale in sé, se ho abbastanza tempo da concedermi… Così riesco a “realizzare” ciò che sto andando a fare perché lo vedo concreto davanti ai miei occhi. E sono d’accordo anche sul fatto che ogni strega ha il suo, il mio per esempio non poggia su nulla, il panno è spesso di colori diversi ma sempre poggiato sul pavimento o sulla terra, mi aiuta a stabilire un contatto più forte con quel particolare elemento… Passando invece all’argomento animali: Vivo con una mostriciattola scontrosa e altezzosa di nome Minerva, che fa di tutto ogni volta per entrare in camera mia. Ogni altra stanza le è indifferente, ma quando camera mia è chiusa è il finimondo. In effetti, la mia camera mi è stata cucita su misura, così come le sue energie… È piena di composizioni runiche, candele, erbe e chi più ne ha più ne metta. Per non parlare del profumo al caramello che viene dalla grossa candela che accendo ad ogni rituale, non mi stupisco che il mio gatto adori questo posto, lo faccio anch’io :’)

    Liked by 1 persona

    • Ciao Mel, che piacere ritrovarti qui! Mi piace molto il modo in cui prepari il tuo altare per i rituali e capisco anche la feroce attrazione della tua pelosina nei confronti della tua stanza; gli animali avvertono incredibilmente le energie e le sue trasformazioni, ne sono attratti in maniera incredibile, anche il mio gatto non riusciva a starne lontano…infatti come te io celebravo su un grande tappeto dove ogni volta allestivo il mio altare ed immancabilmente lui ci si sdraiava sopra per andare a dormire…gatti!!! Un abbraccio mia cara, sempre lieta di avere tue notizie, un grande abbraccio.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...